Decreto antifumo 2016: i nuovi severi divieti – Reportpipe
#Trending

Decreto antifumo 2016: i nuovi severi divieti

decreto-fumo8

Dal 2 febbraio 2016 sono entrate in vigore le nuove norme su fumo e tabacchi. È importante conoscerle per non incorrere in sanzioni e multe che presto fioccheranno sulle teste degli 11 milioni di fumatori italiani. Sin da subito infatti verranno applicate le norme che vietano categoricamente di fumare in auto in presenza di donne incinte e bambini e nelle zone circostanti le scuole e gli ospedali, mentre le altre regole contenute nel decreto antifumo, che andremo ad approfondire nella prossima pagina, saranno operative solo a partire dal 20 maggio.

Se l’Italia è stata all’avanguardia in Europa con l’introduzione del divieto di fumo nei locali pubblici del 2005 e col divieto di fumo alla guida di un automezzo in presenza di minori del 2014, con questo decreto si è limitata solo ad aggiornare la regolamentazione con un notevole giro di vite imposto dall’Unione Europea:il governo italiano infatti recepisce una direttiva europea di ben due anni fa (2014/40/UE). L’attualizzazione presenta molte più sfaccettature e si pone come obiettivo una storica e decisiva stretta al consumo di tabacco e altri prodotti contenenti nicotina. Ecco quindi tutto ciò che dovete sapere: livelli dei divieti, ammontare delle multe, insomma tutte le novità. L’articolo prosegue nella prossima pagina>> 

Pagina 1 di 6
To Top